Rinvenuto a Monasterace il più grande mosaico ellenistico della Magna Grecia

A Monasterace Marina, nell’antica Kaulon (Kaulonia), è stato rivelato il più grande ed articolato mosaico ellenistico dell’intera Magna Grecia. Lo scavo di Casamatta già l’anno scorso aveva portato alla scoperta di un mosaico raffigurante un drago, un rosone e sei riquadri con motivi floreali. I lavori, coordinati dall’archeologo Francesco Cuteri, hanno portato alla luce nuovi riquadri raffiguranti delfini e draghi, che completano la pavimentazione a mosaico della sala termale (ambiente ribattezzato “La sala dei draghi e dei delfini”). L’ambiente si estende su una superficie di circa 30 metri quadrati. La cronologia dei mosaici oscilla tra la fine del IV ed i primi decenni del III secolo avanti Cristo.

La notizia, di grande rilevanza scientifica, è stata riportata da molte testate nazionali e internazionali.

 

"La sala dei draghi e dei delfini"

Il più grande mosaico ellenico della Magna Grecia è stato scoperto a Monasterace Marina, nell'antica Kaulonia (Kaulon). L'anno scorso furono trovati i primi riquadri. Dagli scavi di quest'anno sono emersi altri riquadri raffiguranti delfini e draghi.